Presentato il volume I segreti del territorio della Cantina Valpantena

I segreti del territorio, dei vigneti e del vino Amarone della Cantina Valpantena, a cura di Fabrizio Battista e Diego Tomasi.

Il volume vuole fornire alle aziende il supporto e gli strumenti necessari per promuovere le potenzialità vinicole di una determinata area di produzione “La Valpantena”, acquisire meglio pregi, potenzialità ovvero criticità riguardante i vitigni principali e secondari, e soprattutto orientare la fase di sviluppo all’insegna dell’eccellenza dei prodotti.

Questa ricerca ha permesso di identificare i punti di forza del nostro territorio: i terroir, la collettività e la conoscenza. Per questo motivo, riteniamo importante far comprendere al viticoltore il grande patrimonio naturale di cui dispone e della necessità di una nuova viticoltura, ossia dell’innovazione applicata ad una viticoltura di precisione – ha concluso Diego Tomasi.

La pubblicazione è stata presentata presso l’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona degli autori e da Marco Sabellico, giornalista del Gambero Rosso, tra l’altro vice curatore della Guida Vini d’Italia, ha approfondito le tematiche del volume.

Lo studio iniziato nel 2009, il primo ed unico ad essere finanziato interamente da un privato. La Cantina Valpantena Verona ha investito nel progetto nella ricerca scientifica, per meglio comprendere il territorio e guardando all’aspetto fondamentale del processo di maturazione dell’uva, attraverso la preparazione della vinificazione.

Alla presenza di Luigi Turco, Presidente della Cantina Valpantena Verona, Claudio Carcereri de Prati, Presidente dell’Accademia Scienze e Lettere di Verona, Giovanni Zalin, Università degli Studi di Verona e Diego Tomasi, autore del libro.

A livello di export mondiale, il Veneto è la prima regione italiana nel settore vinicolo per fatturato. Infatti, Amarone e Prosecco sono in testa alle preferenze – ha affermato Marco Sabellico, all’inizio della presentazione.

Con l’uscita della seconda pubblicazione della Cantina Valpantena veronese si raccorda con il precedente volume del 2013 “Valpantena: dal Vinum Raeticum all’Amarone. Venti secoli di storia della coltura della vigna e dell’arte di fare il vino”.

Il libro parla di comunità, ovvero dei viticoltori della Cantina Valpantena custodi di una secolare tradizione e sapienti conservatori dell’ambiente. Alla pagina 6 una foto emblematica, è rappresentata dal presidente Luigi Turco e il direttore Luca Degani della Cantina Valpantena, oltre allo staf tecnico della Cantina: Stefano Casali, Massimo De Rossi, Andrea Fraccaroli, Lorenzo Caramazza e infine Michele Peroni.

Un bel volume di pagine 248, illustrato a colori, finito di stampare nel mese di aprile dell’anno 2014 presso la Tipolitografia La Grafica, Vago di Lavagno (Verona).

Per concludere la Cantina Valpantena Verona, nasce nel 1958 cone associazione cooperativa tra alcuni viticoltori veronesi, attirando poi a sé tutti i produttori della zona. La Cantina, che lavora le uve dei 250 soci che coltivano 750 ettari di vigneto, è una realtà ben affermata, oltre a competere sul mercato non solo nazionale ma anche estero.

Nel 2013 la medesima Società cooperativa lavora anche le olive prodotte da 150 aziende agricole locali che costituiscono l’Oleificio delle Colline Veronesi.

Cantina Valpantena Verona – via Colonia Ortani di Guerra, 5/b – Quinto di Valpantena.

www.cantinavalpantena.it – Telefono: 045.550032

 

 

Giuseppe Lippoli