In mostra il colore della natura in una collettiva

Il colore della natura è il titolo della mostra inaugurata il 4 giugno al Museo di Arte contemporanea Remo Bianco, in visione negli storici spazi delle Tenute La Montina di Monticelli Brusati in provincia di Brescia.

Tre artisti a confronto, in esposizione lavori di Italo Ghirardi, Giuseppe Novali e Armando Riva,  riuniti per questa collettiva, in programma fino al 31 agosto 2015.

La rassegna presenta dipinti e sculture, frutto di anni di esperienza e ispirazione. E la natura con i suoi colori a fare da fil-rouge, attraverso opere esposte e la filosofia delle Tenute La Montina, una delle cantine più rinomate della Franciacorta, che proprio di recente si è ispirata a Madre Natura, ispiratrice per i suoi colori, a significare che la sua produzione ha rispetto del territorio e del ciclo stagionale.

E poi il legame profondo alla propria terra che plasma e modella l’opera dei protagonisti, sia pittori, che scultori o vignaioli.

Si parte da Italo Ghirardi, noto pittore contemporaneo bergamasco, nato a Palazzolo s/o. Frequenta l’Accademia Carrara di Bergamo, nel 1972 inizia ad insegnare. Nei suoi lavori, riesce a scavare nell’interiorità cogliendo lo stato d’animo per poi tramutare in una pennellata sicura, insomma un po’ psicologo e anche analista.

Invece per Giuseppe Novali non si può definire realmente figurativa e nemmeno astratta, tuttavia ama la natura che osserva, con una vena poetica che lo isola dal mondo in cui vive.

Per quanto riguarda Armando Riva, nato a Fiorano in provincia di Milano, A partire dal 1965 Riva opera nel campo delle arti visive, pittore nonchè scultore.

Scrive Philippe Daverio della fertile terra lombarda, confine ultimo con l’Emilia, ci sono i colori: il castano e il bruno del bronzo, il rosso dell’ossido di rame, gli sbalzi dell’oro, il verderame della patina che copre il metallo.

Per quanto concerne le Tenute La Montina, rappresenta una delle storiche aziende della Franciacorta.  Nel pieno rispetto della propria tradizione, la Montina si rinnova nell’immagine, una scelta etica ed estetica allo stesso tempo, per confermare uno stile ormai consolidato, unico e inconfondibile.

Si sviluppa su di una superficie vitata di circa 72 ettari, dislocati in 7 Comuni della Franciacorta. Vigneti in posizione collinare, impiantati su terreni calcarei e limo-argillosi con una resa circa di 100 quintali per ettaro con densità di 5.400/7.000 ceppi per ettaro, la produzione media è di 380.000 bottiglie annue.

Il percorso di rinnovamento dell’immagine aziendale ha avuto inizio l’anno scorso, con una veste davvero speciale dedicata al Rosé Demi Sec. Le bottiglie non solo si colorano ma anche le etichette diventano elemento personalizzante.

I colori che contraddistinguono  le varie tipologie di Franciacorta, sono caratterizzate da elementi forti, di personalità e di attualità. La scelta della famiglia Bozza, proprietà dell’azienda, è stata quella di proporre una nuova immagine, più colorata, contemporanea e fresca, senza snaturare la forma tradizionale della bottiglia, mantenendo i valori di una tradizione.

Per quanto concerne i principali mercati di riferimento sono Giappone, Russia, Stati Uniti, ma anche in Europa con buoni risultati.

Orario della collettiva:  dalle ore 10.30 alle ore 15.30 – Ingresso gratuito.

Luogo: Tenute La Montina – Franciacorta – via Baiana, 17 – Monticelli Brusati (BS)

Per ulteriori informazioni: tel.030 653278 – www.lamontina.it

                                           Giuseppe Lippoli