Alessandra Viero e le donne protagoniste a Sorrento

La popolare giornalista Mediaset, Alessandra Viero, volto femminile di “Quarto Grado” è stata la madrina del Premio Penisola Sorrentina: “Porto nel cuore Sorrento e l’impegno delle donne”.

La scelta da parte dell’organizzazione dell’evento, capeggiata da Mario Esposito, a scegliere la Viero come cardine dell’edizione 2022 della Kermesse dedicata al mondo femminile (che ricordiamo è patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri) è stato proprio l’impegno della giornalista a favore delle donne, mediante l’utilizzo della comunicazione e degli strumenti connessi di docufiction e di approfondimento giornalistico.

Ricordiamo come anticipato, che Alessandra Viero, volto noto di Mediaset, il venerdì sera conduce, insieme con Gianluigi Nuzzi, su Rete 4, la trasmissione ”Quarto Grado”, dedicata a casi di cronaca e misteri irrisolti, molti dei quali sempre più spesso vedono vittime le donne.

Sul palco del Teatro Tasso di Sorrento, la conduttrice ha presieduto, insieme con il Sindaco di Sorrento Massimo Coppola, la consegna dei riconoscimenti ufficiali ad importanti donne del mondo dello spettacolo e della cultura nazionale ed internazionale, come la star britannica Amy Macdonald, la sceneggiatrice Anna Pavignano, la produttrice del film Leonora Addio di Paolo Taviani (unico film premiato alla Berlinale 2022) Donatella Palermo e l’attrice Marina Confalone.

Ad essere premiate anche Anna Mazzamauro (la mitica signorina Silvani, sogno del ragioniere Ugo Fantozzi) e la compositrice Rita Marcotulli, la prima donna a ricevere nel 2011 un David di Donatello per le musiche di Basilicata Coast to Coast di Rocco Papaleo.

Altri riconoscimenti, durante la serata organizzata con il supporto della Film Commission Regione Campania, sono stati consegnati a Totò Cascio (il protagonista bambino di “Nuovo Cinema Paradiso”), Fabrizio Ferracane (protagonista del premiato film di Paolo Taviani, “Leonora Addio”), Francesco Di Leva (premiato dal Master di cinematografia della Università Federico II di Napoli per il ruolo nel film “Nostalgia” di Mario Martone che rappresenterà l’Italia agli Oscar) e al regista Luigi Pane per l’opera prima “Un mondo in più”.

Dopo essere stata premiata come giornalista anni fa, tornare quest’ anno da madrina al Premio Penisola Sorrentina è stato particolarmente emozionante. Premiare donne eccellenti del nostro cinema come la sceneggiatrice Anna Pavignano, la produttrice Donatella Palermo e una star internazionale come la cantante Amy Macdonald è stato per me un onore. Al Teatro Tasso è andata in scena una grande serata che ha celebrato la cultura, la bellezza della Penisola Sorrentina, ma anche un inno alla determinazione e preparazione delle donne. Due caratteristiche – queste ultime – che insieme fanno sempre la differenza”, ha detto al riguardo Alessandra Viero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *