Una grande retrospettiva di Antonio Mazzotti

Antonio Mazzotti nasce a Bologna il 25 novembre 1914. Dopo una lunga carriera di insegnante di disegno ed educazione artistica, con incarichi a Venezia e Bologna dal 1934 al 1972.

L’artista inaugura la sua prima mostra personale nel mese di novembre del 1972 presso la Galleria Forni di Bologna, con la presentazione di Francesco Arcangeli.

Espone in mostre personali e collettive in varie città italiane ed europee. Nel 1983 la Galleria d’Arte Moderna di Bologna ospita la prima grande mostra antologica – la più importante per dimensioni e per ampiezza, a cura di Marilena Pasquali, tra l’altro autrice della presentazione.

Dopo la sua scomparsa avvenuta l’8 dicembre 1985 all’Ospedale Maggiore di Bologna, vengono organizzate mostre personali e collettive a Bologna e provincia, Udine, L’Aquila.

Adesso, viene dedicata una grande retrospettiva nella Sala d’Ercole di Palazzo d’Accursio di Bologna, in programma fino al 12 marzo 2015, con il patrocinio del Comune di Bologna e di Alma Mater Studiorum Università di Bologna.

In esposizione circa 40 dipinti, per lo più di grandi dimensioni e molti dei quali collegabili alla corrente dell’astratto geometrico, realizzati a partire dal 1939 fino alle opere del 1980.

In mostra oltre alle opere pittoriche, anche lavori grafici. I suoi dipinti a olio, sono spesso il risultato finale di idee che trovano il loro sviluppo iniziale in lavori di formato più ridotto ma del tutto autonomi.

Fortissimo è stato il legame con la sua città, raramente si allontanava, molto probabilmente la sua riservatezza ha portato l’artista a tenersi lontano dai riflettori della scena artistica, senza però mai interrompere i rapporti con i molti amici artisti e intellettuali quali Giuseppe Raimondi, Marcello Venturoli, Renzo Biasion e Giovanni Ciangottini.

La mostra è accompagnata da un bel catalogo, (Pagine 112, Editrice Zona, Arezzo, 2015). In copertina: Antonio Mazzotti, Controderiva, opera realizzata nel 1969. Alla pagina 31 un “Autoritratto del 1939, olio su legno, 38×30, si chiude con la pagina 107 “Omaggio a Iris Calzolari,  del 1982, olio su tela, 60×80.

La mostra a ingresso libero: orari di apertura tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 18.30.  Sede: Sala d’Ercole, Palazzo d’Accursio – Piazza Maggiore 6, Bologna.

Info: www.antoniomazzotti.it

Lippoli  Giuseppe