Pubblicato il volume “Città effimera. Arte, tecnologia, esotismo all’Esposizione internazionale di Milano del 1906”

 

Le Edizioni Gabriele Mazzotta in occasione di Expo pubblicano un importante volume intitolato “Città effimera. Arte, tecnologia, esotismo all’Esposizione internazionale di Milano del 1906”, a cura di Pietro Redondi con la collaborazione di Franco Confalonieri.

 Il libro presenta testi e fotografie inedite relative al grande evento del 1906, anno in cui Milano festeggiava l’apertura del Traforo del Sempione, la galleria ferroviaria più lunga del mondo, con l’Esposizione internazionale che coinvolgeva i maggiori Paesi del pianeta.

 E poi immagini inedite, frutto della scoperta degli archivi privati di migliaia di stampe e lastre stereoscopiche di Leone Soldati e Vincenzo Conti.

 Il volume sotto certi aspetti, può definirsi un’antologia, non solo album, 180 fotografie di esterni e interni dei vari padiglioni, monumenti e chioschi sono accompagnate infatti da testi descrittivi tratti da giornali e riviste dell’epoca, da cataloghi o conferenze.

 Nel libro spiccano tre sezioni: “Art Nouveau e gusto dell’esotico; fotografie dell’Archivio Soldati”, “L’Esposizione e i suoi visitatori: fotografie dell’Archivio Conti” e “Interni e particolari – Città effimera”, presentazione di Pietro Redondi, Ordinario di Storia della Scienza dell’Università dell’Università di Milano-Bicocca.

 Il prezioso volume bilingue in italiano e inglese, 328 pagine stampate in bicromia, 160 cartelle di testo, carta patinata da 170 g, copertina stampata a 4 colori, plastificata, con alette, Milano, 2015. In vendita in Expo presso lo Spazio Maldive del Cluster Isole, Mare e Cibo, si può anche acquistare ondine sul sito www.mazzotta.it e nelle librerie.

 Accompagna la pubblicazione del libro una rassegna dell’omonimo titolo, curata da Pietro Redondi, ideata e realizzata dall’Università degli Studi di Milano-Bicocca in collaborazione con la Fondazione Tronchetti Provera, aperta il 1 maggio – fino al 30 giugno 2015, in concomitanza con l’inaugurazione di Expo presso il Sito Espositivo nel Cluster Isole, Mare e Cibo di cui l’Università degli Studi di Milano-Bicocca e Istitutional Content Provider.

 La mostra e incentrata sul tema dell’Esposizione Internazionale del 1906, in visione 32 grandi pannelli, fotografie inedite, particolarmente suggestive di Leone Soldati e Vincenzo Conti, contenute nel nuovo libro Mazzotta.

 

Giuseppe Lippoli