L’amore per la Vita di Giuseppe Viola al Museo Diocesano di Mantova

Doppio appuntamento, tematiche diverse per lo stesso filo conduttore: L’Amore per la Vita.

La prima esposizione dell’artista Giuseppe Viola (Milano 1933 – Basiglio 2010), si è tenuta a Palazzo Pirelli a Milano, mostra realizzata in collaborazione con Regione Lombardia, dove abbiamo visto il confronto diretto “L’uomo e la natura”.

Omaggio alla terra e ai suoi frutti una lettura del tutto inedita  dell’opera di Giuseppe Viola, che indaga il profondo rapporto tra l’artista milanese la natura  e la terra e vuole mettere in relazione le opere esposte con i temi dell’Expo Milano 2015. Nutrire  il Pianeta, Energia per la Vita, dimostrando quanto l’interesse dell’artista per i cicli della terra e quelli della vita dell’uomo abbiano profondamente influenzato tutta la sua arte.

Cinquanta opere,  alcune note come: Contadina con gallina,  realizzato  nel 1978; Contadino con aglio, 1980; Vendemmia, 1989;  Raccolta nell’agrumeto, del 2004, e di altre mai viste prima, altri temi in rassegna “Via Cosseria”, dove Viola aveva lo studio, e poi i Pescatori e gli omaggi alla città di Milano.

Secondo  appuntamento presso il Museo Diocesano Francesco Gonzaga di Mantova, in programma fino al 18 gennaio 2015, presentazione di Monsignor Roberto Brunelli, critico d’arte, nonché Direttore del Museo Diocesano, a cura dell’archivio Storico Opere Giuseppe Viola.

L’artista riconosceva un grande valore alla natura e alla vita, legato ad un profondo  “Credo”.  Nel 1976 realizza l’opera  l’Amore della vita, donata ed esposta al Museo d’Arte Moderna della Città del Vaticano.

Scrive Monsignor  Roberto  Brunelli:  “E’ consuetudine del Museo Diocesano Francesco Gonzaga,  allestire  nel  periodo natalizio, una mostra che, sotto il segno dell’arte di cui il Museo presenta così illustri esempi, richiami al visitatore la valenza di una delle principali feste cristiane.

La mostra di quest’anno si affida, per la dimensione artistica, alle mirabili realizzazioni di Giuseppe Viola, così rendendo omaggio a uno tra i più ragguardevoli artisti contemporanei…

In visione nelle sale espositive del Museo Diocesano, in anteprima due grandi opere “La Crocifissione”   e “La Resurrezione” che Viola aveva realizzato nel 2009 con l’intento di donarle al Museo. Infatti, dopo la rassegna,  le due opere saranno collocate nel Museo nella sezione di Arte Contemporanea, già comprendente numerose opere di pittura e scultura.

In esposizione anche un retouchè numerato dell’opera “L’Amore della vita”, e il dipinto “La Maternità”, esposto già alla Biennale di Spoleto nel 2007, inoltre, “La Famiglia”, rappresentata con un nucleo famigliare multietnico.

Il percorso artistico, presenta 15 opere, oltre alla scultura “La Crocifissione”, l’originale della quale è stata donata personalmente dall’artista nel 2006 a Papa Benedetto XVI.

Orari della mostra: da mercoledì a domenica 9.30 – 12.00; 15.00 – 17.30. Lunedì e Martedì, aperto solo a gruppi prenotati. Sede: Museo Diocesano Francesco Gonzaga –  Piazza Virgiliana, 55 Mantova. Tel. 0376 320602. Per ulteriori informazioni: Info.centrodiffusionearte@gmail.com.

Giuseppe Lippoli