La retrospettiva di Salvatore Fiume alla Galleria Artesanterasmo di Milano

La Galleria Artesanterasmo di Milano ospita la mostra antologica di Salvatore Fiume fino al 23 maggio 2015, come secondo evento per le celebrazioni del Centenario della nascita del Maestro dopo quello tenutosi al Museo Teatrale alla Scala come scenografo.

Fiume nasce a Comiso in provincia di Ragusa nel 1915, frequenta la Scuola d’Arte e successivamente nel 1931 vince una borsa di studio che gli permette di entrare alla Scuola del Libro di Urbino, dove apprende la tecnica dell’incisione.

Nel 1936 si trasferisce a Milano. Partecipa a molte rassegne tra cui la Biennale di Venezia del 1950. Ha allestito personali a Milano (nelle prime due si è presentato con lo pseudonimo di Francisco Queyo).

Ha lavorato ad affreschi, mosaici e scenografia: si ricordano lavori eseguiti per la Scala, il Covent Garden, l’Opera di Roma, il Teatro Massimo di Palermo.

 L’artista Salvatore Fiume muore a Canzo il 4 giugno del 1997 all’età di 82 anni.

Fiume, pittore, scultore, architetto, scrittore, scenografo. Adesso in rassegna una ventina di dipinti, disegni e sculture, che ripercorrono la produzione artistica lungo un arco di 60 anni, partendo dagli Anni Quaranta per arrivare agli Anni Novanta.

In esposizione due tra i soggetti più rappresentativi che l’hanno reso unico e inconfondibile: le sue Città di statue e Isole di statue, architetture antropomorfe e zoomorfe di pietra e marmo, invenzione metafisica degli Anni Cinquanta, e le sue figure femminili, trionfo di forme e colori ad ogni latitudine.

L’artista ha ritratto le donne che ha incontrato nei suoi frequenti viaggi intorno al mondo: dalle somale africane alle geishe giapponesi, dalle modelle con calze rosse europee alle donne mediorientali, dalle figure mitologiche alle polinesiane.

In visione opere come la grande Isola (1,50 x 1 metro), esposto al Palazzo delle Esposizioni di Mosca  nel 1991 e a Montecarlo nel 1987 allo Sporting d’Hiver, e l’opera Calze Verdi di grandi dimensioni (1 x 2 metri).

In mostra tra le sculture Le Tre Grazie che richiamano la grande statua donata dalla Fondazione  Fiume e dalla Galleria Artesanterasmo alla Città di Milano e posizionata in piazza Piemonte.

Alle due mostre di Milano, al Teatro alla Scala e alla Galleria Artesanterasmo, seguirà una rassegna ai Musei Vaticani e a Villa Reale a Monza in autunno.

La mostra sarà aperta dalle ore 9.30 alle ore 18.30 – Sabato dalle 9.30 alle 12.30. Sede: Galleria Antersanterasmo – Corso di Porta Nuova, 34. Per ulteriori informazioni: 02 877069 – 02 876426.

La biografia di Salvatore Fiume è disponibile sul sito: www.artesanterasmo.it

 

Giuseppe Lippoli