In Valle di Susa la giornata del patrimonio archeologico

Domenica 20 settembre ci saranno le Giornate europee del patrimonio, e in  questo evento assume una valenza particolare, perché si è scelto di dedicarlo a Khaled al Asaad, il conservatore del sito archeologico di Palmira, barbaramente trucidato dagli estremisti dell’Isis il 18 agosto degli altri, per non dimenticare un fatto di questa gravità.

La Val di Susa è uno scrigno di castelli, vestigia, chiese antiche e medievali, e l’occasione è senz’altro unica per scoprirli, con visite guidate gratuite a cura di volontari e esperti di archeologia e storia.
All’appuntamento di domenica si aggiungerà la data del 14 ottobre, riservata agli istituti scolastici.

Tra i luoghi visitabili domenica dalle 10 alle 12 e 30 e dalle 14 e 30 alle 18 ci sono la villa romana di Almese, il sito archeologico di Malano di Avigliana, il parco archeologico Tur d’Amun a Bardonecchia, testimonianza delle guerre di religione, la villa romana e l’acquedotto di Caselette, la Casa delle Lapidi di Cesana, il sito neolitico dell’Orrido di Chianocco, l’abbazia di Novalesa,  il centro storico di Susa con anfiteatro e arco.

Per informazioni e prenotazioni contattare “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina” – Telefono +39 0122 622 640
info@vallesusa-tesori.it
www.facebook.com/VallediSusaTesori

Elena Romanello

Un pensiero su “In Valle di Susa la giornata del patrimonio archeologico

I commenti sono chiusi.