Il fumetto italiano in cinquant’anni di romanzi disegnati

 

[dropcap]D[/dropcap]opo il grande successo di pubblico e di critica al Museo di Roma in Trastevere, la mostra intitolata: “Fumetto italiano. Cinquant’anni di romanzi disegnati”, ora viene proposta , dal 20 maggio al 10 luglio 2016 al Palazzo della Permanente di Milano.

[dropcap]L[/dropcap]a mostra è un’occasione unica per ripercorrere, attraverso una selezione di straordinarie opere, la storia del fumetto italiano, partendo dal 1967, anno in cui iniziò la pubblicazione di “Una ballata del Mare Salato”, capolavoro di Hugo Pratt, in cui appare per la prima volta Corto Maltese, e prosegue fino ai nostri giorni, passando da storie di avventura a trame satiriche, a biografie e autobiografie, per arrivare alle cronache della realtà quotidiana o a trasformazioni di classici della letteratura.

Infatti, rappresentano un po’ tutte le forme editoriali che hanno fatto conoscere “l’arte sequenziale” in questo lungo periodo: dalle riviste distribuite in edicola, che per più di trent’anni hanno stampato, anche a puntate, i romanzi a fumetti, ai graphic novel, narrazioni autoconclusive che oggi hanno conquistato gli scaffali delle librerie e soprattutto un pubblico nuovo.

[dropcap]I[/dropcap]l pubblico potrà ammirare lavori di “Sheraz-De” di Sergio Toppi, “Le straordinarie avventure di Fridman” di Vittorio Giardino, “Cinquemila chilometri al secondo” di Manuele Fior, “Dimentica il mio nome” di Zerocalcare, e poi l’emozione di immergersi in un mondo di personaggi unici, di scenari mutevoli, di tavolozze colorate, di nero di china e di bianchi abbaglianti alla scoperta dei Maestri del fumetto di ieri e di oggi.

La mostra è curata da Paolo Barcucci e Silvano Mezzavilla, con la consulenza scientifica di Daniele Barbieri, Sergio Brancato, Stefano Cristante, Enrico Fornaroli, Pier Luigi Gaspa, Giulio Girello e Luca Raffaelli. Il progetto “Fumetto italiano. Cinquant’anni di romanzi disegnati” è una coproduzione di Agema Spa e VIDI.

In visione circa trecento tavole originali di illustri interpreti, disposte in ordine cronologico e per la prima volta affiancate, di romanzi a fumetti e disegnati da: Hugo Pratt, Altan, Carlo Ambrosiani, Dino Battaglia, Sara Colaone, Vittorio Giardino Francesca Ghermanti, Igort, Magnus, Leo Ortolani, Filippo Scozzari, Davide Toffolo, Sergio Toppi, Pia Valentinis, Sebastiano Vilella, Zerocalcare, ed altri ancora.

La bella mostra è accompagnata da un catalogo edito da Skira che, che oltre a saggi sull’argomento, porta all’attenzione del pubblico gli incipit – composti dalle prime cinque pagine in bianco/nero e a colori, di tutti i romanzi disegnati trattati.

Sede: Palazzo della Permanente – Via Filippo Turati,34 – Milano

La mostra presenta i seguenti orari: Tutti i giorni dalle ore 10.30 alle ore 18.30. Telefono: 02 6551445

La biglietteria chiude un’ora prima.

Biglietti: Intero – 8.00 euro – Ridotto: 6,00 euro.

Giuseppe Lippoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *