Carré d’Artistes a Affordable Art Fair

Un affascinante viaggio nel mondo a Superstudio Più, Via Tortona, dal 17 al 20 marzo 2016, con grande affluenza e file chilometriche, già all’opening del 16 marzo su invito o con prevendita on line.

Artisti di tutte le età, con prevalenza di giovani, espongono le loro opere in allegria, all’insegna del colore e della sorpresa, incuriosendo spesso con tecniche avveniristiche e ispirazioni provocatorie. Minimo comun denominatore i prezzi contenuti che danno nome all’evento, appunto, Affordable Art Fair, con successo crescente di anno in anno, ora giunta alla sua sesta edizione. Le 84 gallerie di tutto il mondo espongono opere di più di 500 artisti in vendita a prezzi che oscillano fra i 100 e i 6000 euro.

Una filosofia democratica pensata non solo per poter comparare l’arte di vari paesi anche molto lontani, ma per avvicinare l’arte stessa al pubblico, che può entrare in sintonia con le varie opere, quasi per gioco, abbandonando ogni timore reverenziale.

Un concept interessante viene da Carré d’Artistes, il network francese, con gallerie anche a Milano e a Roma, oltre che in altre nazioni d’Europa, negli Stati Uniti, in Corea del Sud e in Cina: tutte le opere son inesorabilmente di forma quadrata. Gli artisti, inoltre, 600 fra i migliori contemporanei, indipendentemente dalla loro notorietà, hanno una stessa quotazione.

Le loro opere, originali e uniche, negli stili pittorici più diversi, accompagnate da un certificato di autenticità e da una nota biografica dell’artista, vengono valutate a metro, o meglio a centimetro. 110 euro per il formato 13×13 e 380 euro per il 36×36, con due misure intermedie. Solo per alcuni artisti, selezionati a rotazione, sono disponibili le grandi dimensioni che non superano, comunque, il metro di lato.CarreLau Blou %22backfromHabana%22

Gli artisti presentati da Carré d’Artistes in questa occasione sono 11, oltre agli Italiani, Carlo Trevisan, Gaia Roma, Giorgio Giardina e Natalia Caprili, spiccano i Francesi, Patrick Rousseau, Clade, Pivier Attolini, Bruno Klein, Lau Blou e non manca un tocco esotico con la marocchina Zyatt. Un’arte che piace anche ai bambini, per cui vengono organizzati workshops e laboratori creativi, giusto per allevare, in allegria, i futuri collezionisti.

www.affordableartfair.com

milano@carredartistes.com

Testo di Maria Luisa Bonivento.