La mostra personale di Klaus Munch alla Fabbrica del Vapore

 

Inaugurata il 17 febbraio la mostra personale dello scultore tedesco Klaus Munch presso lo spazio La Fabbrica del Vapore di Milano, intitolata: Gocce di spazi paralleli, in programma fino al 23 marzo 2016.

La rassegna è curata da Pietro Bellasi, Bruno Corà con il contributo scientifico di Aldo Iori, in visione sculture in plexiglas, grandi opere realizzate su carta a grafite e cera, oltre a disegni eseguiti con resina e pigmenti, dove micro e macrocosmo si riflettono continuamente l’uno nell’altro.

In collaborazione con il Comune di Milano, La Fabbrica del Vapore, l’esposizione è promossa da Magonza Editore e Atlante Servizi Culturali, presenta inediti e opere degli ultimi anni il lavoro dell’artista, che formatosi tra Carrara e Monaco, si esprime attraverso la realizzazione di opere che evocano la formazione della vita nel cosmo in una concezione spaziale in divenire, avvicinandosi alla teoria degli universi paralleli.

Il rapporto tra arte e scienza, tra micro e macrocosmo, è sapientemente espresso nel nucleo di sculture policrome semisferiche in plexiglas che caratterizzano il lavoro dell’artista dalla metà degli Anni Novanta, serigrafate interamente con immagini di cellule minerali, vegetali e animali ricavate al microscopio. Rappresentano “cupole” di varie dimensioni che diventano “spazio abitativo” per l’origine della vita, in cui le manostrutture cellulari rimandano a pianeti, a mondi più vasti, a costellazioni astratte.

In mostra emblematici scatti documentano la performance del 2006 al CAMeC di La Spezia in cui la modella all’interno di grandi calotte compie lenti movimenti mimetizzandosi con le superfici di plexiglas e offre un’immagine che allude all’origine della vita.

Il lavoro plastico di Munch si accompagna da sempre al disegno dove l’enfasi del gesto è predominante e il tratto delinea forme e organismi cellulari che ritroviamo anche nei lavori a grafite, resina e pigmenti.

Accompagna la mostra un catalogo di Magonza Editore con testi dei curatori e di Aldo Iori.

Klaus Munch nasce nel 1953 a Freiburg in Germania da genitori tedeschi, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Carrara dove si diploma in scultura e in seguito studia a Munchen dove consegue il diploma in pittura. Vive e lavora in Italia a Casal Borgone, vicino a Torino, dove ha il suo studio.

Partecipa a numerose mostre nazionali e internazionali. Diverse sue opere si trovano in permanenza in importanti collezioni sia in Italia che all’estero.

Orari della mostra: da martedì a domenica dalle ore 15.00 alle ore 20.00

Sede: La Fabbrica del Vapore – Edificio Messina Due – Via Procaccino 4, Milano

Per ulteriori informazioni: Telefono: 075 3721525 – www.atlantecooperativa.it

Giuseppe Lippoli